Strattera no prescription buy Tadalafil no prescription buy Prednisone online buy Abilify no prescription Valtrex without prescription buy Zoloft buy Professional Levitra without prescription buy Diflucan no prescription buy Prednisolone online buy Accutane buy Levothroid online
dmmfree.net

SANTO SPIRITO

Fu eretta all’angolo settentrionale dell’Orto (all’ora francescano). La sua origine documentata è del 1554. Ma una congregazione dello Spirito Santo esisteva fin dal 1398. L’austera facciata termina con un frontone triangolare. Due semplici pilastri laterali limitano la facciata con una grande finestra sormontata da putti. L’interno, ad aula unica rettangolare con l’altare maggiore posto nella parete di fondo (due altri nelle laterali), ha il suo maggior splendore nella decorazione della volte a botte. I quindici riquadri in cui essa è divisa dove mostrano i quattro profeti, i sette doni dello Spirito Santo equattro storie bibliche di Gerolamo Cialdieri. Anche le quattordici tele centinate con la Vergine, la Maddalena e gli apostoli che si allineano lungo le pareti spetterebbero allo stesso Cialdieri. All’altar maggiore c’e la Pentecoste, opera notevole forse attribuita a Federico Zuccari.
Ai lati di questo altare si trovano fino dal 1862 le due tele di Luca Signorelli ora nella galleria Nazionale che sono:
Crocifissione e Pentecoste Di fronte alla chiesa c’era il monastero e la chiesa di Santa Lucia che è l’antico monastero delle monache Francescane di Santa Lucia. Della facciata della chiesa, verso via Viti, come l’ingresso del convento non rimane nessuna traccia.